Previdenza e assistenza

Atto dovuto per chi ha un lavoro più mobile

di Davide Colombo

Correva l’anno 2010 (fine maggio) quando il Governo decise di abolire la gratuità del cumulo dei contributi previdenziali versati in diverse gestioni pensionistiche dai lavoratori più mobili sul mercato. Lo fece con il decreto 78, un provvedimento pieno di tagli lineari, senza motivazioni ufficiali ma con l’obiettivo (ufficioso) di evitare la temuta “fuga” verso il pensionamento anticipato delle lavoratrici del settore pubblico alla quali era stato appena elevato il requisito per la vecchiaia dal ministro della Pa, Renato ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?