Previdenza e assistenza

Pensione al coniuge superstite, l’Inps ripristina l’importo pieno dopo la sentenza della Corte costituzionale

di Pietro Gremigni

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Dal 21 luglio 2016 è cessata di operare la norma che aveva ridotto la quota di pensione al coniuge superstite nel caso in cui il matrimonio fosse stato contratto con un assicurato, poi deceduto, in possesso di età superiore a settanta anni e con una differenza di età tra i coniugi superiore a venti anni. Ciò è frutto della sentenza 174 del 15 giugno 2016 della Corte costituzionale che ha dichiarato illegittima la norma (articolo 18 dela legge ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?