Previdenza e assistenza

Nel 2019 in pensione con cinque mesi di anticipo

di Matteo Prioschi

Nel 2019 si potrebbe andare in pensione cinque mesi prima di quanto previsto finora. È l’effetto della riduzione della speranza di vita relativa al 2015, comunicata dall’Istat il 19 febbraio di quest’anno, e recepita come ipotesi nelle proiezioni effettuate dalla Ragioneria generale dello Stato. Le regole attuali prevedono che i requisiti minimi anagrafici o contributivi per andare in pensione siano adeguati periodicamente alla speranza di vita. Finora l’aggiornamento è avvenuto con cadenza triennale (l’ultimo vale per il 2016-2018), dal ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?