Previdenza e assistenza

L’Ente dei commercialisti guarda al fondo Atlante

di Federica Micardi

«Le Casse possono sostenere i professionisti, che in questi anni di crisi si sono impoveriti, attraverso un welfare complementare, meglio se condiviso». È questa la proposta che il senatore Maurizio Sacconi ha fatto ieri al «Forum in previdenza» organizzato dalla Cassa dei commercialisti. «Tra gli ambiti in cui operare - spiega Sacconi - ci sono la sanità integrativa, la previdenza complementare e l’assistenza anche alla professione; il welfare deve diventare un ammortizzatore nei momenti difficili». E per ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?