Previdenza e assistenza

Al via l’esame delle domande di pensione per l’opzione donna «prorogata»

di Pietro Gremigni

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L'Inps può prendere in considerazione le domande di pensione di anzianità di quelle lavoratrici rientranti nel regime della cosiddetta opzione donna purché abbiano maturato i relativi requisiti entro il 31 dicembre 2015.Lo precisa l'Inps con la circolare 45/2016 con la quale l'istituto riepiloga alcune delle altre novità previdenziali contenute nell'ultima legge di stabilità. Opzione donna - Le lavoratrici che hanno maturato entro il 31 dicembre 2015, 35 anni di anzianità contributiva unitamente a 57 anni e ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?