Previdenza e assistenza

Contratti di solidarietà più costosi

di Enzo De Fusco

Dopo la riforma degli ammortizzatori sociali il contratto di solidarietà ha un costo maggiore per le imprese rispetto al passato, che si attesta mediamente al 12%, mentre il lavoratore subisce una minore integrazione (mediamente del 25 per cento) della retribuzione persa. Per le retribuzioni più alte, però, l’indennità può ridursi anche del 50 per cento. Nonostante queste restrizioni, il contratto di solidarietà (che è ora una causale della Cigs) continua però a essere l’ammortizzatore più conveniente per le ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?