Previdenza e assistenza

Bilanci tecnici con vista a 30 anni

di Michela Finizio, Valentina Melis, Federica Micardi, Valeria Uva

Per le Casse di previdenza dei professionisti il prossimo bilancio tecnico andrà fatto secondo le “vecchie” regole e quindi con una proiezione temporale di 30 anni. A chiarirlo è il ministero del Lavoro, con una risposta fornita al Sole 24 Ore del Lunedì. Su questo punto, infatti, non c’era un indirizzo uniforme tra le Casse: alcune ritenevano di dover garantire la stabilità della gestione previdenziale a 50 anni (la maggior parte) e altre, invece, a 30 anni. Il risultato può ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?