Previdenza e assistenza

Naspi: sì al cumulo se il nuovo lavoro dipendente dà redditi inferiori a 8.145 euro l’anno

di Silvia Spattini e Josef Tschöll

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Dal 1° maggio 2015 è la Naspi (disciplinata dal Dlgs 22/2015 ) a coprire i nuovi eventi di disoccupazione, sostituendo le indennità Aspi e mini-Aspi introdotte nel 2012 dalla riforma Fornero (con decorrenza 1° gennaio 2013). La nuova normativa ha ampliato la platea dei possibili beneficiari riducendo i requisiti contributivi necessari per l'ottenimento dell'indennità. Ora infatti sono sufficienti 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti la disoccupazione e 30 giornate di lavoro effettivo negli ultimi 12 ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?