Previdenza e assistenza

L’inerzia dell’amministrazione non blocca la domanda di riscatto e ricongiunzione dei dipendenti pubblici

di Pietro Gremigni

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L’eventuale mancato riscontro dell’ente datore di lavoro pubblico tramite il mancato invio della documentazione richiesta, non può risultare bloccante ai fini del completamento dell’istruttoria e del relativo calcolo dell’onere di riscatto o ricongiunzione. Col messaggio 512 del 22 gennaio 2015, l’Inps conferma che le domande di riscatto e ricongiunzione non possono essere rigettate o archiviate per incompletezza della posizione assicurativa a causa di un inadempimento dell’amministrazione pubblica datore di lavoro. In base alla circolare 148/2014 è ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?