Previdenza e assistenza

Più tempo per «opzione donna»

di Arturo Rossi e Matteo Prioschi

Le lavoratrici che vogliono utilizzare “l’opzione donna” per andare in pensione con 57 anni e 3 mesi di età (58 anni e 3 mesi per le autonome) e 35 anni di contributi non sono obbligate a esercitare l’opzione entro il mese in cui maturano i requisiti. Per farlo hanno più tempo: possono presentare la domanda all’atto del pensionamento. Questo, in sintesi, quanto precisato dall’Inps con il messaggio 9231 del 28 novembre. Per le donne che usufruiscono della sperimentazione, infatti, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?