Previdenza e assistenza

Sui requisiti per gli ammortizzatori sociali occorre tener conto delle attività discontinue

di Mario Fusani

Le prestazioni discontinue o di durata limitata nel tempo, a parità di quantità lavorativa rispetto a prestazioni distribuite con maggior omogeneità, possono dare origine a trattamenti previdenziali ed assistenziali completamente differenti. La equiparazione del trattamento, invece, potrebbe ben assecondare le necessità della azienda, che otterrebbe prestazioni maggiormente flessibili in relazione alle punte di necessità e consentirebbe al lavoratore di raggiungere, più agevolmente, il medesimo risultato (Aspi, mini Aspi, o il nuovo istituto più egualitario che dovesse risultare dalle ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?