Previdenza e assistenza

Secondo pilastro, la tassazione al 20% apre la strada ai fondi pensione europei

di Claudio Pinna

Aumentare la tassazione della previdenza complementare secondo quanto previsto dall'attuale disegno di legge di stabilità potrebbe comportare, come effetto boomerang, un significativo trasferimento dei risparmi dei lavoratori verso i fondi esteri, a partire da quelli paneuropei. Qualora il Governo decidesse effettivamente di incrementare al 20% (dall'attuale 11%; 11,5% per il 2014) la tassazione dei rendimenti delle forme pensionistiche complementari, assumerebbe, infatti, particolare interesse per i lavoratori italiani la partecipazione ai fondi pensione costituiti all'estero e in particolare in ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?