Contratti di lavoro

Crescono solo i contratti a tempo determinato

di Giorgio Pogliotti

È un mercato del lavoro stagnante, quello fotografato ad ottobre dall’Istat : gli occupati non crescono rispetto a settembre, anzi si registra una diminuzione di 5mila unità, dovuta al calo dei contratti a tempo indeterminato (mille in meno) e ancor più degli indipendenti (-21mila), mentre a salire sono solo i contratti a tempo determinato (+17mila). La più penalizzata è la fascia media dei lavoratori, d’età compresa tra 35 e 49 anni, che registra una flessione congiunturale di 33mila occupati, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?