Contratti di lavoro

Occupazione stabile, rallenta la crescita

di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

L’ultimo mese della decontribuzione generalizzata, ma ridotta al 40% e di durata biennale, targata Jobs act, non arresta la frenata dei nuovi contratti a tempo indeterminato che va avanti dalla seconda metà del 2016: lo scorso anno il saldo tra assunzioni e cessazioni è rimasto positivo, ma si è chiuso con 82.917 rapporti stabili in più. Ben al di sotto del 2015 (anno in cui era in vigore l’esonero contributivo totale triennale, e il saldo era +934.092), ma ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?