Contratti di lavoro

Mille macchinisti restano a terra

di Maurizio Caprino

Da dopodomani sono possibili disagi per ritardi o cancellazioni di treni su tutte le ferrovie, nazionali e locali. Come se ci fosse uno sciopero, solo che la causa è squisitamente burocratica: circa mille macchinisti non potranno lavorare, perché la loro “patente” non è ancora adeguata all’attuale normativa europea, quindi non saranno in possesso dei documenti che avrebbero dovuto conseguire entro domani, 14 gennaio 2017. Ciò non vuol dire che questi macchinisti diventino materialmente inidonei a guidare i treni, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?