L’apprendistato resta al palo
Contratti di lavoro

L’apprendistato resta al palo

di Claudio Tucci

L’Italia rischia di non essere più un Paese per apprendisti. Il continuo susseguirsi di modifiche (dal 2010 a oggi, praticamente ogni governo ha voluto metter mano al contratto di apprendistato) e l’introduzione, a gennaio 2015, dell’esonero contributivo pieno sui rapporti a tempo indeterminato stanno sancendo la “fuga” da questo contratto, ormai rimasto l’unico a contenuto formativo. Lo scorso anno lo stock medio di apprendisti è sceso al lumicino, 410.213, in diminuzione dell’8,1% rispetto al 2014 (quando ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?