Contratti di lavoro

Formazione in aula non retribuita

di Gianni Bocchieri

La novità più rilevante riguarda la disciplina retributiva dell’apprendista. Infatti il datore di lavoro è esonerato da ogni obbligo retributivo per le ore di formazione esterna ed è tenuto al pagamento di una retribuzione del 10% di quella che sarebbe dovuta al lavoratore per la formazione svolta all’interno dell’impresa, salvo diversa previsione dei contratti collettivi. Con l’accordo interconfederale tra Confindustria , Cgil, Cisl e Uil del 18 maggio si è superata qualunque incertezza interpretativa sull’applicabilità di questo nuovo regime ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?