Contratti di lavoro

Più incentivi ai contratti di solidarietà «espansivi»

di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

I contratti di solidarietà “difensivi” potranno trasformarsi in “espansivi”: bisognerà sottoscrivere un nuovo accordo con i sindacati, dopo di che il datore di lavoro potrà assumere nuovo personale, in forma incentivata, accollandosi in parte i costi per la riduzione oraria dei lavoratori già presenti in azienda (che non potrà essere superiore a quella già concordata nella fase “difensiva”). Dal canto loro, i dipendenti passando alla fase “espansiva” non avranno ripercussioni sul reddito, mantenendo le stesse integrazioni e la ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?