Contratti di lavoro

Per aumentare l’occupazione sempre più necessario un incentivo strutturale

di Claudio Tucci

I primi tre mesi dell’anno segnano lievi miglioramenti sul fronte occupazionale: i contratti in più firmati dalle imprese sono stati 241mila; ed è tornato positivo anche il saldo dei rapporti stabili (+51.087), nonostante la riduzione dell’esonero contributivo, che da triennale e fino a 8.060 euro l’anno, è passato biennale ed entro un tetto massimo di 3.250 euro l’anno. Certo, la “velocità” di crescita dei nuovi rapporti a tempo indeterminato è rallentata (nel solo mese di marzo ci ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?