Contratti di lavoro

Lavoro accessorio e superamento importi massimi

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA Un prestatore di lavoro a titolo di lavoro accessorio (voucher) percepisce, da parte di un singolo imprenditore professionista, un importo superiore al limite massimo netto previsto dalla legge come importo massimo che si può percepire annualmente presso il singolo committente imprenditore o professionista, ossia più di € 2000,00 netti. Si chiede di sapere quali sono le conseguenze pratiche e le eventuali sanzioni nel caso di un tale superamento dei limiti massimi anzidetti.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?