Contratti di lavoro

Un «bollino di garanzia» dalla certificazione

di Giampiero Falasca

Le nuove regole sulla collaborazione coordinata e continuativa, entrate in vigore il 1 gennaio scorso, non sanciscono la scomparsa definitiva di questa forma contrattuale, ma impongono una diversa gestione dei rapporti tra le parti. L’elemento che prima non bastava per riqualificare il rapporto (l’ingerenza organizzativa del committente nell’attività del collaboratore) diventa oggi decisivo ai fini dell’applicazione delle regole e delle tutele tipiche del lavoro subordinato. Questo automatismo - che sembra risolversi in una sorta di presunzione assoluta ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?