Contratti di lavoro

Il telelavoro condiziona il computo dei dipendenti

di Mauro Marrucci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

I soggetti datoriali privati che facciano ricorso al telelavoro per motivi legati ad esigenze di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro possono escludere i lavoratori che ne sono impiegati dal computo dei limiti numerici previsti da leggi e contratti collettivi per l'applicazione di particolari normative e istituti.La previsione è dettata dall'articolo 23 del Dlgs 80/2015 che demanda la materia agli accordi collettivi stipulati da associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.Come si deduce dalla disposizione normativa, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?