Contratti di lavoro

Raddoppiano i contratti a termine tra gli immigrati

di Rossella Cadeo

Hanno un tasso di occupazione superiore rispetto agli autoctoni, ma frequentemente svolgono attività disagevoli, e sono pronti ad accettare orari “asociali”. Inoltre, nonostante siano disposti ad accettare una retribuzione sotto la media, si dichiarano poco propensi a spostarsi in altre città o ad abbandonare l'Italia per trovare un impiego. E, comunque, anche gli stranieri in Italia - contrariamente a quel che si tende a credere - risentono di un generale peggioramento del quadro generale rispetto a sette anni fa, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?