Contrattazione collettiva

Cresce il peso del secondo livello

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Il recente documento congiunto di Confindustria con Cgil, Cisl e Uil è diretto, tra le altre misure, a riformare il sistema dei due livelli di contrattazione, quello nazionale e quello territoriale/aziendale. L’intesa si propone di valorizzare il ruolo della contrattazione decentrata come leva essenziale per spingere la produttività delle imprese, agganciando una parte variabile del salario agli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione in ambito aziendale. Non è un tema nuovo, considerando che l’utilizzo dello strumento della ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?