Contrattazione collettiva

I tessili puntano su flessibilità e accordi di secondo livello

di Giampiero Falasca

L’accordo per il rinnovo del Ccnl per l’industria tessile , siglato il 21 febbraio rafforza la spinta a investire sul secondo livello contrattuale, aumentando il valore di un istituto - l’elemento di garanzia retributiva - che è alternativo a importi concordati tramite la contrattazione aziendale. Tale valore viene incrementato a 250 euro lordi per il 2017, salendo a 300 euro lordi sia per il 2018 che per il 2019 (il vecchio contratto riconosceva una somma di 200 euro per ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?