Contrattazione collettiva

Le nuove regole le scrivano le parti

di Giorgio Pogliotti

ROMA La riforma del modello contrattuale è una leva fondamentale per il rilancio della competitività. Ma «adesso non si può interferire con i rinnovi aperti». Quando riprenderà il confronto con il sindacato per la definizione del nuovo modello, Confindustria avrà «come bussola lo scambio tra salario e produttività», e «sarebbe opportuno che le nuove regole fossero scritte dalle parti sociali e non dal legislatore». Il neopresidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, nella relazione ha rivendicato per le parti sociali un ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?