Contrattazione collettiva

Thyssen, non ci può essere dolo se manca la volontà

di Simone Lonati e Carlo Melzi d'Eril

Recitava una filastrocca: per fare un tavolo ci vuole il legno. Così, con altrettanta "semplicità", secondo le Sezioni unite per il dolo ci vuole la volontà. Questo, in estrema sintesi, sembra dire la sentenza n. 38343/14 nel tragico caso della morte di sette operai della Thyssenkrupp. La Corte richiama i principi cardine del sistema penale per disegnare con mano ferma la figura del dolo eventuale, distinguendola da quella della colpa cosciente. Troppe volte, infatti, la giurisprudenza, per adeguare ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?