Contenzoso e giurisprudenza

Licenziamenti disciplinari, se i fatti sono già accertati non va atteso l'esito del procedimento penale

di Uberto Percivalle e Serena Fantinelli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Quando i fatti che costituiscono illecito disciplinare hanno anche rilevanza penale la tempestività della contestazione e del successivo licenziamento disciplinare va valutata in relazione al momento in cui i fatti a carico del lavoratore sono stati ragionevolmente accertati dal datore di lavoro, a prescindere e indipendentemente dall'eventuale (e autonomo) procedimento penale. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza n. 7031/15 , depositata ieri, con la quale ha affermato che “la rilevanza penale dei fatti ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?