Contenzoso e giurisprudenza

Licenziamento nullo se è una sanzione più grave di quella prevista dal Ccnl

di Vincenzo Fabrizio Giglio

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il licenziamento di un lavoratore per ragioni legate alla sua condotta è nullo se il contratto collettivo prevede, per quegli stessi comportamenti una sanzione conservativa (multa, sospensione, e così via). Anche in caso di recidiva.Nel caso esaminato dalla Cassazione (Sezione Lavoro, sentenza 6165 del 30 marzo 2016 ), un lavoratore chiese al proprio datore di lavoro il pagamento di retribuzioni arretrate (pari ad 8 mensilità). Il presidente della società lo invitò a pazientare ancora e, in risposta, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?