Contenzioso e giurisprudenza

Licenziamento secondo regole anche in caso di fallimento

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

È priva di fondamento la tesi per cui il mancato esercizio della prestazione di lavoro conseguente all’intervenuto fallimento dell’azienda comporta, sempre e comunque, l’esclusione del dipendente dal diritto al versamento della retribuzione e al riconoscimento dei contributi che discendono dal rapporto di lavoro. La Cassazione ha espresso questo principio (sentenza 7308/2018) in un caso nel quale la Corte d’appello di Napoli, confermando la decisione del giudice di primo grado, aveva escluso dal passivo fallimentare la domanda di una lavoratrice ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?