Contenzioso e giurisprudenza

È ritorsivo il licenziamento collettivo che penalizza chi non fa i turni

di Angelo Zambelli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Nell'ambito di una procedura di licenziamento collettivo per riduzione del personale, l'ordinamento stabilisce che i lavoratori da licenziare vadano individuati in relazione alle esigenze tecnico-produttive e organizzative del complesso aziendale, nel rispetto dei criteri previsti dai contratti collettivi stipulati con i sindacati ovvero, in mancanza di tali accordi, nel rispetto dei seguenti tre criteri in concorso tra loro: carichi di famiglia, anzianità ed esigenze tecnico-produttive e organizzative (articolo 5 della legge 223/1991). La regola del concorso, se impone ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?