Contenzioso e giurisprudenza

L'email senza firma digitale non è una prova

di Angelo Zambelli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Con la sentenza 5523/2018 depositata ieri, la Corte di cassazione è intervenuta sul tema del valore probatorio dell'email “tradizionale”, ossia quella che – a differenza del messaggio sottoscritto con firma avanzata, qualificata o digitale – risulta priva di specifiche caratteristiche di sicurezza. Un dirigente è stato licenziato per una condotta irregolare in merito all'applicazione di una procedura di “rivalutazioni di magazzino” che, secondo quanto sostenuto dalla società datrice di lavoro, ha determinato l'accredito di somme non dovute ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?