Contenzioso e giurisprudenza

Non coperti gli infortuni per attività extra

di Luigi Caiazza

Secondo l’interpretazione da darsi all’articolo 2087 del Codice civile, non è ipotizzabile a carico dell’imprenditore un obbligo di sicurezza e prevenzione anche in relazione a condotte del dipendente che, pur non rientranti nella nozione di inopinabilità e di abnormità, siano state poste in essere dopo il compimento della prestazione resa. Tale l’articolato principio dettato dalla Cassazione nella sentenza 146/18 (depositata il 5 gennaio scorso) a seguito del ricorso di un imprenditore-datore di lavoro, esecutore di lavori su pali elettrici ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?