Contenzioso e giurisprudenza

Malattia contratta sul lavoro, niente risarcimento per i giudici di pace

di Mauro Pizzin

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Semaforo rosso della Corte di cassazione alla richiesta di risarcimento effettuata da un giudice di pace nei confronti del ministero della Giustizia e dell’Inail per danni alla salute, morale ed esistenziale, cagionati da un’infezione provocata dal batterio della tubercolosi che secondo il ricorrente era stata da lui contratta nell’ambiente di lavoro. Secondo i giudici di legittimità, che hanno confermato la sentenza emessa dalla Corte d’appello di Genova il 20 luglio del 2012, l’obbligo di garantire l’incolumità fisica del lavoratore, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?