Contenzioso e giurisprudenza

I contributi prevalgono sugli stipendi

di Matteo Prioschi

Il datore di lavoro a corto di liquidità, dovendo scegliere se pagare le retribuzioni dei dipendenti o versare le relative contribuzioni, dovrebbe preferire la seconda opzione. Questa l’indicazione che emerge dalla sentenza 56432/2017 della Corte di cassazione in cui è stato anche ribadito il criterio temporale per calcolare la rilevanza penale dell’inadempimento, già indicato in altre pronunce. Un datore di lavoro che non ha versato i contributi tra dicembre 2011 e ottobre 2012 si è difeso sostenendo di trovarsi ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?