Contenzioso e giurisprudenza

Sicurezza, l’oblazione aziendale «salva» i contravventori

di Mauro Pizzin

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

In caso di violazione della normativa in materia di igiene e sicurezza del lavoro il pagamento della sanzione amministrativa da parte del legale rappresentante della società giova anche al dipendente-contravventore che abbia operato come persona fisica all'interno dell'azienda, facendo estinguere il procedimento a suo carico.Il principio, già evidenziato in passato dai giudici di legittimità (si veda la sentenza n 18914 del 15 febbraio 2012), è stato ribadito dalla Terza sezione penale della Corte di cassazione con la sentenza ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?