Contenzioso e giurisprudenza

Se il medico competente sbaglia, i lavoratori vanno reintegrati

di Matteo Prioschi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Se un'azienda licenzia dei dipendenti sulla base di un non sufficientemente motivato giudizio di inidoneità alla mansione redatto dal medico competente, i lavoratori vanno reintegrati e devono essere loro riconosciute le retribuzioni non pagate nel periodo compreso tra il licenziamento e il ritorno all'attività, secondo quanto previsto dall'articolo 18 dello statuto dei lavoratori. Il 29 giugno 2010 tre dipendenti di una società sono stati licenziati perché il medico competente (figura prevista dall'articolo 25 del decreto legislativo 81/2008 ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?