Contenzioso e giurisprudenza

Condannato alle spese il lavoratore che perde la causa

di Vincenzo Fabrizio Giglio

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Nelle controversie di lavoro, se perde la causa, anche il lavoratore va condannato alla rifusione delle spese di lite in favore della controparte datoriale. Cosi ha stabilito la Corte di Cassazione, nella sentenza n. 16851 dello scorso 5 luglio. Come noto, la legge processuale prevede, quale regola generale, che chi risulta soccombente nel giudizio debba essere condannato a risarcire le spese di lite in favore della parte vittoriosa. Una speciale disposizione, tuttavia, consente al giudice di ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?