Contenzioso e giurisprudenza

La libera professione di commercialista e l'accesso ai benefici contributivi

di Silvano Imbriaci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Con la sentenza n. 9382 del 12 aprile 2017, la Sezione Lavoro della Cassazione conferma l'inapplicabilità delle agevolazioni contributive previste dalla legge n. 448/1998 (promozione dell'occupazione nel Mezzogiorno) agli studi professionali, in quanto non ritenuti in possesso dei requisiti di impresa industriale necessari per l'accesso ai benefici. Deve cioè escludersi la qualifica di imprenditore commerciale con riferimento al commercialista che svolga la propria attività professionale, sia pure con organizzazione produttiva e apporto di personale dipendente, finalizzata alla produzione di ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?