Infortuni, l’esonero dalla responsabilità va sempre provato dal datore di lavoro
Contenzioso e giurisprudenza

Infortuni, l’esonero dalla responsabilità va sempre provato dal datore di lavoro

di Luigi Caiazza

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

È il datore di lavoro che deve farsi carico di fornire la prova che il pregiudizio (infortunio) subito dal lavoratore, deriva da causa a lui non imputabile. È, questo, uno vari principi affermati dalla Corte di cassazione (Sezione Lavoro n. 9870 del 19 aprile scorso) nel respingere il ricorso di Poste Italiane contro la sentenza di condanna, in entrambi i gradi di giudizio, al risarcimento del danno morale subito da una propria dipendente a seguito di un infortunio ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?