Contenzioso e giurisprudenza

Conciliazione annullabile se il dipendente è ingannato

di Serena Fantinelli e Uberto Percivalle

Annullabile per dolo la conciliazione in sede sindacale se il datore dichiara in esubero una posizione che poi affida a un neoassunto. Con sentenza 8260/2017 la Cassazione ha accolto le censure di un lavoratore che, in una procedura di licenziamento collettivo, ha sottoscritto un verbale di conciliazione in sede sindacale e poi ne ha chiesto l’annullamento, sostenendo di essere stato dolosamente indotto a firmarlo sull’assunto, rivelatosi poi falso, che la sua posizione professionale rientrasse tra quelle eccedenti. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?