Contenzioso e giurisprudenza

Per licenziare vale la regola più recente

di Serena Fantinelli e Massimiliano Biolchini

Un lavoratore è stato licenziato a seguito di una pluralità di contestazioni di fatti per i quali il contratto collettivo applicabile prevedeva la sanzione espulsiva. Senonché, nel periodo tra la contestazione e il licenziamento, l’impresa aveva adottato un regolamento aziendale le cui norme disciplinari integrative ricollegavano a quei fatti contestati solo una sanzione conservativa. I giudici di merito hanno accolto l’impugnazione del lavoratore e, in particolare, la Corte di appello ha – con motivazione poi giudicata adeguata – ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?