Contenzioso e giurisprudenza

Licenziamento per giusta causa del dipendente detenuto per spaccio di stupefacenti

di Daniela Dattola

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La Corte di cassazione, sezione lavoro, con la sentenza n. 24566 del 1° dicembre 2016 ha stabilito che la detenzione da parte di un lavoratore dipendente di sostanza stupefacente a fine di spaccio, sebbene avvenga in ambito extra lavorativo, integra la giusta causa di licenziamento dello stesso. Il lavoratore, infatti, è tenuto non solo a fornire la prestazione lavorativa contrattualmente richiesta, ma anche a non porre assolutamente in essere comportamenti che ledano gli interessi morali e materiali del datore ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?