Contenzioso e giurisprudenza

Mancata reperibilità in malattia, senza giustificazioni lecito il licenziamento

di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La ripetuta assenza del lavoratore dal domicilio durante le fasce orarie di reperibilità in costanza di malattia, tale da non consentire la visita di controllo dell'Inps, costituisce giusta causa di licenziamento se il lavoratore non abbia provveduto a fornire una adeguata dimostrazione della propria improcrastinabile esigenza di assentarsi per concomitanti e indifferibili esigenze. In quest'ottica, è stato ritenuto legittimo il licenziamento intimato sul piano disciplinare ad un lavoratore che per quattro volte era risultato assente alla visita di ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?