Contenzioso e giurisprudenza

Revoca tardiva, il recesso resta

di Serena Fantinelli e Uberto Percivalle

La revoca tardiva non salva il datore di lavoro se il licenziamento è illegittimo. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza n. 23435 del 17 novembre, con la quale ha statuito che il risarcimento minimo (pari a cinque mesi) commisurato alle mensilità di retribuzione perdute, che spetta al lavoratore in caso di licenziamento invalido o inefficace, non possa essere ridotto neppure nel caso in cui il lavoratore abbia concorso alla produzione del danno, perché esso trova ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?