Contenzioso e giurisprudenza

Denuncia del superiore senza licenziamento, se veritiere e formulata civilmente

di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La denuncia del lavoratore di comportamenti scorretti e offensivi subiti da parte di un superiore gerarchico, veicolata alla società attraverso una lettera scritta formulata con espressioni corrette e civili, costituisce esercizio legittimo del diritto di critica e non integra, quindi, gli estremi di una giusta causa di licenziamento. Ciò, a condizione che sia stata ravvisata la veridicità dei fatti denunciati dal lavoratore. La Corte di cassazione (sentenza n. 21649/16, depositata il 26 ottobre 2016) ha osservato che la formulazione ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?