Contenzioso e giurisprudenza

Atti violenti, recesso solo se intenzionali

di Angelo Zambelli

Con la sentenza n. 20211/16 la Cassazione è nuovamente intervenuta sul tema del licenziamento per giusta causa di un dipendente per aver partecipato ad un «violento diverbio con un collega poi seguito da vie di fatto». Nel caso in esame, la Corte d’appello di Milano, in riforma della pronuncia emessa dal Tribunale, ha ritenuto illegittimo il provvedimento espulsivo e conseguentemente disposto la reintegrazione del dipendente ai sensi dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori nella versione antecedente la Riforma Fornero, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?