Contenzioso e giurisprudenza

Niente recesso se la sede di lavoro è in casa

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Il luogo di abitazione utilizzato dal dipendente come sede di lavoro, anche se caratterizzato da indipendenza tecnica e amministrativa, non può essere riconosciuto come un’autonoma unità produttiva al fine di escludere l’applicabilità dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori per mancanza dei requisiti dimensionali. È questo il principio affermato dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 15211 del 22 luglio 2016, in cui è stato ribadito che non si configura una unità produttiva in presenza di articolazioni aziendali le ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?