Contenzioso e giurisprudenza

L’indennizzo non può essere superiore a quanto richiesto

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Incorre nel vizio di ultrapetizione il giudice che ordina il versamento di tutte le retribuzioni maturate dal giorno della estromissione alla effettiva ricostituzione del rapporto di lavoro, a fronte di una domanda del dipendente di condannare il datore di lavoro al versamento di una somma compresa tra 2,5 e 6 mensilità quale conseguenza del licenziamento privo di forma scritta. Sono queste le conclusioni a cui è pervenuta la Cassazione con sentenza 13876/2016 , nella quale è stato censurato il ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?