Contenzioso e giurisprudenza

Licenziamento sprint per chi attesta il falso

di Tiziano Grandelli

La falsa attestazione della presenza in servizio porta direttamente al licenziamento senza preavviso del dipendente pubblico; si tratta della conferma di una fattispecie sanzionatoria già presente nell'ordinamento. La novità - contenuta nel decreto attuativo approvato l’altroieri dal Consiglio dei ministri - consiste nell'introduzione di un procedimento disciplinare speciale e “accelerato” riservato a un comportamento infedele ritenuto particolarmente grave sia per l'opinione pubblica che per l'efficienza stessa della Pa. Quello che nel gergo giornalistico viene additato come “furbetto ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?